lunedì 11 febbraio 2013

Fra la terra e il mare

Ciao a tutti, spero abbiate passato un buon week-end!

Oggi parliamo della terra, che serve per dare luminosità alla pelle stanca, ma è anche un prodotto utile per coprire l'oleosità della pelle grassa.
La terra viene usata anche per il contouring, ovvero la tecnica con cui si correggono difetti nella forma del viso.

La terra liquida, come già detto di altri prodotti liquidi, è ideale per le pelli secche. Crea un aspetto leggermente abbronzato, in particolare se applicata con le dita.
La terra in polvere, se mat, è buona per le pelli grasse, ed è da applicare con un pennello apposito.
Quella madreperlata può essere usata per accentuare le rotondità del viso e non è preferibile per le pelli grasse, mentre quella compatta secca le pelli mature.

Per valorizzare il viso si applica la terra vicino gli zigomi, dalla tempia verso il basso. In particolare, per i visi triangolari, la terra va sfumata proprio sugli zigomi.

Prima della stesura è preferibile non usare una crema troppo grassa, che renderebbe difficile l'applicazione, mentre per far scorrere meglio il pennello basta un po' di cipria.
Per stenderla, iniziate dal centro della fronte con movimenti circolari verso le tempie, poi stendetela su naso, occhi e guance, anche nella zona delle occhiaie, senza applicare il correttore. Non dimenticate il mento e il collo, per evitare stacchi di colore.

Se c'è qualcosa che non ho detto, scrivetela pure nei commenti, aiutiamoci a vicenda. :)

Nessun commento:

Posta un commento

Ciao, grazie per essere passato qui da me! Spero commenterai, ma per favore, non fare spam! :)